“chi sono”

Sono nata a Pisa, ho 44 anni, sono sposata ed ho quattro figli, Alessandro, Chiara, Matilde e Leonardo, hanno 12, 10, 8 e il più piccolino è nato lo scorso 5 novembre.

Dopo la maturità classica mi sono iscritta alla facoltà di Giurisprudenza e successivamente alla facoltà di Filosofia dell’Università di Pisa. Sono da dieci anni un dirigente della Federconsumatori Toscana dove sono tra l’altro, a Pisa, responsabile della comunicazione e, dello “sportello donna”, un progetto da me fondato, che parte dal ruolo determinante, ma poco noto e poco condiviso, che stanno avendo le donne come consumatrici, imprenditrici, responsabili dei gruppi di acquisto solidale, nell’affermarsi di un nuovo modello di produzione e di consumo, abbiamo voluto, con lo sportello donna, evidenziare una progettualità comune all’impegno delle donne nel cambiamento del modello economico e del modello di società, partendo dai progetti, dalle aziende e dalle scelte fatte in questa direzione.

La mia formazione all’interno del mondo del volontariato e dell’associazionismo mi porta ad essere una convinta sostenitrice delle voci che, tra gli economisti, stanno portando avanti le basi per un ripensamento di quel modello economico, che è all’origine della crisi finanziaria del 2008, dello strapotere delle agenzie di rating e della finanza sull’economia e sul valore del lavoro.

Accanto all’ attività in ambito consumeristico, ho sempre avuto, fin dagli anni del liceo, la passione per l’impegno politico, prima nel 1985, poi nel 1990, dal liceo all’università, sono sempre stata attiva nei movimenti studenteschi, sono stata tra i sostenitori della nascita della Rete di Leuoluca Orlando a Pisa e mi sono iscritta per la prima volta ad un partito politico nel 1998, all’Italia dei Valori.  Nel 1995 avevo partecipato al Movimento Mani Pulite. Nel 2000 sono stata un dirigente regionale de I Democratici. e Presidente della Commissione di Garanzia.

Oggi, come allora, credo che il cambiamento dipenda da una società civile vigile ed informata che attraverso le associazioni, le fondazioni, i circoli sia in grado di esercitare i propri diritti di controllo e di vigilanza, di proposta e di comunicazione, tra la società civile e le istituzioni, tra la società civile e la politica, tra la società civile e l’economia, per un Paese un po’ più europeo e molto meno ancorato a problemi sempre uguali, che continuano a peggiorare invece di migliorare. Ho ripreso l’attività politica attiva dall’autunno del 2008.

Sono membro del coordinamento regionale dell’Italia dei Valori Toscana, nel 2010 sono stata eletta coordinatrice  cittadina dell’Italia dei Valori a Pisa e vicecoordinatrice delle Donne Idv Toscana.

Credo che la politica italiana debba uscire dal “cortile di Arcore” in cui si è rintanata e in cui continua ad imputridire, nonostante i danni incalcolabili dei governi Berlusconi.

Credo in quella  parte del Paese ancora capace di guardare avanti, a quella parte della società  convinta che la via d’uscita da questa crisi economica non si trova nei tagli alla spesa sociale, ma sia nel patto sociale di una intera comunità che insieme si impegna e si sacrifica per difendere la scuola, la sanità, la giustizia, senza cedere alle lusinghe delle teorie chiuse nella dicotomia tra ultraliberismo e stato sociale, che continua ad avvelenare il mondo anche dopo lo  tsunami finanziario del 2008 .

Le diseguaglianze, territoriali e sociali, l’aumento della disoccupazione, la mancanza di valore del lavoro e della qualità della vita sono state le basi su cui è nata e si è consolidata l’economia del default, la via d’uscita è nella fine dei monologhi, come quelli della Fiat di Marchionne e l’inizio di un nuovo patto sociale che dia valore alla mobilità generazionale e di genere, che in Italia è bloccata , in questa ottica di rinnovamento, di sviluppo e di innovazione si muove la mia convinzione a partecipare attivamente  a questa stagione della vita politica, molte competenze, molte professionalità, molte storie unite in un progetto comune di modernizzazione del Paese .

Silvia Marroni, 22 novembre 2010

Aggiornato dopo la nascita di Leonardo, perché meritava un posto speciale, come speciale è la sua presenza nella mia vita di tutti i giorni, sempre in giro con me, con gli occhioni sgranati sul mondo, rintanato nel marsupio, ereditato dal fratello, che vanta ben 12 anni di attività.

AGGIORNAMENTI

Sono Assessore al Personale e Organizzazione delle Risorse Umane del Comune di Pisa dall’11 aprile 2012.

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: